fbpx

1946

Il 1° giugno Bruno Gatta fonda Stilnovo, nel cuore di Milano
CONTINUA

1947

Stilnovo partecipa alla VIII Triennale di Milano e inizia fin da subito una campagna di comunicazione sulle più importanti riviste di settore.

1949

Bruno Gatta entra in società con il fratello Paolo, appena laureato, e a settembre aprono la “Stilnovo Srl”, con un capitale di 400.000 lire. Inizia così un percorso manageriale che, nel giro di pochi anni, porterà l’azienda a essere riconosciuta come un riferimento dell’illuminazione moderna.

anni Cinquanta

1951

Stilnovo partecipa alla IX Triennale di Milano e alla Mostra di Oslo con diverse collezioni.

1954

Apre la nuova sede milanese, in in Via Durini 26. Stilnovo vince la Medaglia d’Argento alla X Triennale di Milano.

1955

La lampada a braccio 2061 è la prima lampada Stilnovo segnalata al Compasso d’Oro.

1956

Stilnovo ha un capitale di 4.000.000 lire: un valore decuplicato in soli sette anni.

1958

Achille e Piergiacomo Castiglioni disegnano due lampadari Saliscendi per la nuova Camera di Commercio di Milano.

1959

Stilnovo diventa Società per Azioni, sviluppando molti progetti contract, fra le quali la Torre Galfa a Milano, progettata dall’Architetto Melchiorre Bega.

anni Sessanta

1965

Viene Inaugurato il nuovo stabilimento produttivo a Lainate. Giovanni Luigi Gorgoni disegna la lampada Buonanotte.

1968

Disegnano per Stilnovo i BBPR, Joe Colombo, Angelo Mangiarotti, Ettore Sottsass, Marcello Pietrantoni, Roberto Lucci, Danilo e Corrado Aroldi. Giancarlo Iliprandi realizza il nuovo marchio.

1969

La collezione Bazooka di Joe Colombo viene nominata per il Compasso d’Oro. Antonio Macchi Cassia disegna per Stilnovo la lampada Gràvita.

anni Settanta

1970

Joe Colombo disegna Topo, Minitopo e Triedro.

Image Image

Triedro e Minitopo, catalogo Stilnovo 1973

1971

De Pas, D’Urbino, Lomazzi disegnano Lampiatta, orientabile senza l’uso di snodi o meccanismi.

1972

Stilnovo partecipa all mostra “Italy, the New Domestic Landscape” al MoMA di New York: le lampade Periscopio e Nuvola entrano in collezione permanente. Gae Aulenti e Livio Castiglioni disegnano il Sistema Trepiù.

1977

Ettore Sottsass disegna Don e Valigia, caratterizzate dal design radicale che, negli anni Ottanta, darà origine al Gruppo Memphis.

1978

De Pas, D’Urbino, Lomazzi disegnano la lampada Fante, facilmente orientabile grazie al riflettore sulla testa della lampadina, simile ad un cappello da donna.

anni Ottanta

1981

Gae Aulenti e Piero Castiglioni disegnano Minibox, una lampada portabile e ironica.

1985

Shigeaki Asahara disegna la lampada Luna.

1988

Dopo decenni di successi, confermati dalle molte lampade esposte nei più importanti musei di design del mondo, Stilnovo interrompe il suo percorso iniziato negli anni ’40.

Stilnovo, oggi.

Linea Light Group, leader mondiale dell’illuminazione LED, ha acquisito Stilnovo nel 2019, per rilanciare il brand nel mondo contemporaneo e proseguire una storia iniziata oltre 70 anni fa.

Con l’approccio pragmatico ed innovativo che caratterizza sia Stilnovo che Linea Light Group, il progetto prevede la riedizione delle magnifiche icone del passato e il coinvolgimento di nuovi designer per lo sviluppo dei futuri “apparecchi per l’illuminazione”.

Linea Light Group in breve

Linea Light Group è composta da diverse realtà specializzate nei molteplici ambiti dell’universo dell’illuminazione, indipendenti e coordinate fra loro. Questa formula consente di risolvere soluzioni complesse e adatte in qualsiasi contesto.

44

anni di attività

550

dipendenti

3

sedi produttive

32

anni nel settore decorativo

250

collaboratori nel mondo

20

sedi commerciali nel mondo

21

anni di esperienza nella tecnologia LED

85

professionisti nel reparto R&D

20%

realizzazioni bespoke

Contact

Seguici

Ti invitiamo a contattarci per qualsiasi informazione e a seguirci sui nostri canali social. Ricevi le nostre newsletter, per conoscere in tempo reale tutte le novità sulle nostre collezioni e i nostri prossimi progetti.

Contact
Contact

Stilnovo

Contact